Avete già iniziato le pulizie di primavera/estate?
Capita che proprio in questo periodo, quando si svuotano le stanze mettendo all’aria anche i materassi per liberarli dalla polvere, ci si convinca che sì, è decisamente giunta l’ora di provvedere a un materasso nuovo.
Magari sono passati 10-15 anni dal vostro ultimo acquisto e nel frattempo sono cambiati i materiali, sono evolute le strutture e capire come scegliere il materasso può diventare veramente un’impresa.
Quante volte sei andato a letto che ti sentivi un leone e ti sei rialzato che ti sentivi uno straccio? A me tantissime volte, finché non ho capito che il mio problema era dovuto ad una postura scorretta. Questo non significa che non sapessi come dormire in maniera corretta, ma piuttosto che il mio vecchio materasso aveva dato tutto quello che poteva ed era arrivato il momento di cambiarlo. I materassi di ultima generazione rappresentano il futuro del “dolce dormire”. Grazie ad essi il peso del corpo viene distribuito in maniera uniforme su tutto il materasso. Da quando lo possiedo è molto più facile mantenere una postura corretta durante la notte. Asseconda ogni movimento del nostro corpo e la sua configurazione ideale è combinato con una buona rete di doghe in legno.
Spesso capita che dopo aver acquistato un nuovo materasso non ci si trovi più a dormire, sembra scomodo, ci alziamo pieni di dolori e pensiamo di aver fatto un acquisto sbagliato nonostante si siano spesi parecchi soldi. Questo problema è abbastanza ricorrente, molte persone infatti non sanno che ad un determinato tipo di materasso va abbinata una adeguata rete. Se rete e materasso non sono state progettate per stare insieme non avremo i benefici che una giusta accoppiata potrebbe dare.
Le reti a doghe si suddividono anche tra quelle con movimento e senza movimento. Le reti con movimento sono adatte per chi vede molta TV a letto oppure ama leggere libri interi sotto le lenzuola. Senza dimenticare che aiutano i più anziani ad alzarsi dal letto. Ci sono le reti con movimento manuale, stile vecchia rotella del sediolino dell’auto e quelle con il telecomando elettrico, molto più comodo.
Quando queste doghe con movimento NON vanno acquistate? Nel caso tu possieda un classico materasso a molle “bonnel”, quindi del tipo più vecchio, in quanto il materasso piegandosi potrebbe compromettere il funzionamento di numerose molle, rendendo il sonno meno confortevole
Se soffri di allergia, specie alla polvere, l’altezza da terra è molto importante. L’altezza ideale per dormire in modo corretto sarebbe 65-70 cm da terra. Quindi i letti troppo bassi non dovrebbero nemmeno essere presi in considerazione se soffri di allergia alla polvere. In base all’altezza del tuo materasso quindi puoi sapere anche quale sia l’altezza che deve avere la tua rete. Ultimo, ma non per questo meno importante, è il tempo che dedichi alla scelta della rete.
Molto meglio perdere qualche minuto in più all’interno del punto vendita per provare al meglio la tua nuova rete a doghe. Quei minuti persi nel negozio beneficeranno sulla tua salute per anni. Il consiglio migliore sarebbe quello di acquistare assieme materasso e doghe nello stesso punto vendita. Farsi consigliare da un esperto quale sia la giusta rete a doghe per il materasso che sei intenzionato ad acquistare e provarlo in loco per alcuni minuti. Ricorda che dormire bene può cambiarti la vita!